fbpx

GIUSEPPE BRUNO

Creative Wedding Photographer

Mi chiamo Giuseppe Bruno, sono cresciuto a Latronico, un piccolo borgo della Basilicata.
La mia è una famiglia di artisti, è però dal Signor Annibale, nonché mio padre che ho ereditato la passione per la fotografia.
Durante le superiori, rubavo i “gioielli” di papà, non fatevi strane idee…,
sto parlando della sua attrezzatura fotografica, per sperimentare, a discapito dei miei amici, e sperimentarmi con quegli aggeggi tanto affascinanti quanto complessi.
Nel 2005 poi, le macchine fotografiche ho deciso di comprarle, e nello stesso anno tra mille peripezie, ho aperto il mio studio.
Da qui in poi ho approfondito e curato la mia ricerca fotografica.
Per amore nel 2016, mi sono trasferito a Lauria, dove continuo il mio lavoro come freelance.
Tra un matrimonio e un altro, tra uno shooting e una corsa al ristorante, in una giornata calda e afosa di Agosto,
arrivò la tanto attesa chiamata di mia moglie: “Credo, di aver rotto le acque!” 
Nel giro di poche ore mi ritrovai tra le braccia il mio piccolo koala, dal nome Amelie!

Cinefilo fino all'osso!

Affascinato dalla magistrale fotografia di Stanley Kubrick, dai dialoghi pulp di Quentin Tarantino, dalla narrazione realistica e cruda di Federico Fellini, dall’ironia grottesca di Álex de la Iglesia, dall’esistenzialismo di Ingmar Bergman, dalle sublimi animazioni di Hayao Miyazaki fino alle storie di odio e dolore di Park Chan-wook. Non solo passione, ma pura ossessione. Sono infatti, regista di cortometraggi, mediometraggi e documentari. Adoro leggere un Dylan Dog accompagnato dalle soavi note dei Sepultura, ma non disdegno sorseggiare una calda tisana ascoltando un vinile di De André. Per la gioia di mia madre amo riempire di disegni indelebili il mio corpo. Ed ora che vi ho parlato un po’ di me, non vedo l’ora di conoscervi e raccontare le vostre storie d’amore.

Creative Wedding Photography

Il compito della fotografia è ricordare e raccontare, non disciplinare un’istantanea.

Il mio stile: dietro la foto

Di certo ho le idee ben chiare, su cosa significhi per me narrare, attraverso delle istantanee, le emozioni uniche di uno dei giorni più importanti della vostra vita. Proprio perché i matrimoni non sono tutti uguali sono più che convinto che gli scatti che li immortalano non debbano essere identici e in serie, ma unici, come tutti voi. Non sarete dei modelli di pose plastiche, ma soggetti liberi di vivere il vostro giorno con naturalezza, senza sentirvi osservati. Il rapporto che punto a costruire con voi e la vostra spontaneità, mi permetteranno di muovermi con discrezione e professionalità e di sentirmi, allo stesso tempo anche io, libero di creare con empatia la narrazione delle vostre emozioni, rendendole senza tempo. Oltre che per la tecnica, i fotografi si distinguono anche per la propria visione fotografica. Il mio stile convive e si fonde con la mia sensibilità artistica, l’uno non potrebbe vivere senza l’altra: entrambe componenti essenziali per incorniciare e sostenere in maniera creativa ed esclusiva la vostra eccezionalità.

Cos’è il reportage di matrimonio?

È uno stile che la fotografia di matrimonio prende in prestito da quella giornalistica. Il termine è legato a un evento, a una storia, a situazioni che devono essere descritte, documentate, raccontate. Nei reportage, il fotografo non ha solo il compito di scattare fotografie, ma ha l’onere di raccontare un evento, interferendo il minimo possibile con il naturale svolgimento dei fatti, semplicemente documentandolo.

Immagini semplici, ma piene di emozioni!
Il reportage è carico di emozioni, di ricordi. Sensazioni e situazioni che non sono ricostruibili con la "classica" foto in posa. Con lo stile reportagistico doniamo alla coppia un lavoro al 100% personalizzato e unico, con un ricordo veritiero della giornata. Fotografare i sorrisi, le lacrime e gli sguardi, i piccoli gesti e i dettagli che fanno la differenza.