fbpx

Cosa aspettarsi dal primo incontro con il fotografo

Spesso all’inizio dell’organizzazione, tutti gli sposi sono un po’ spaesati.
Così come con tutti gli altri fornitori,
non sanno bene cosa aspettarsi dal primo incontro con il fotografo.
Cosa chiedere, cosa ricordare di sottolineare, su cosa informarsi.
Chi si sposa, si sposa per la prima volta e, come in ogni prima volta, c’è incertezza.
Ecco perché oggi voglio illustrarvi come si svolgerà il primo appuntamento con me.

Facciamo un passo indietro

Appena mi contatterete, ancor prima del nostro primo incontro,
vi invierò un simpatico questionario che ci porterà insieme verso la strada giusta.
Gli sposi che fanno ricerche sul web, non sempre sanno bene cosa cercano e cosa vogliono.
Per facilitarvi il compito, quindi,
ho ideato questo questionario che vi aiuterà a capire se sono il fotografo giusto per voi.
Poche semplici domande che vi faranno capire cosa posso offrirvi e se è ciò che davvero cercate.
Il primo incontro con il fotografo avviene di solito poco dopo aver fermato la data e la location:
il fine ultimo di questo mio questionario è ottimizzare il vostro tempo,
senza “sprecarlo” con fornitori (in questo caso con me) che non sono conformi alle vostre esigenze.

Primo incontro

Se dal questionario risulterò essere il fotografo che fa per voi,
ecco che fisseremo un primo appuntamento.
Vi dico la verità: sono poche le coppie di sposi che ho la fortuna
di incontrare personalmente già da subito.
Per fortuna, lavoro in tutta Italia
e spesso gli incontri con i miei clienti sono in videochiamata.
Quando però ho la possibilità di ospitare gli sposi nel mio studio,
ecco che diventerà davvero un aperitivo tra amici!
In ogni caso, che sia un incontro tramite skype o faccia a faccia,
cercherò di mettervi subito a vostro agio:
nei miei scatti potrò sembrarvi un musone,
in realtà con me difficilmente si smette di sorridere.
In questo primo appuntamento, mi racconterete la vostra storia e mi parlerete del matrimonio dei vostri sogni;
io, dal canto mio, vi parlerò della mia fotografia e di cosa aspettarvi dal mio shooting.

Insieme sogneremo ad occhi aperti: vi mostrerò i miei scatti e i miei lavori,
affinchè possiate capire come lavoro e quale sarà il risultato finale.
Sarò aperto a tutte le vostre domande e le vostre curiosità,
vi lascerò esprimere tutti i vostri dubbi e
sarò io stesso a sottolineare aspetti a cui voi non avete pensato ma che io conosco bene.

Questo primo appuntamento è un incontro conoscitivo che aiuterà entrambi.
Io capirò che coppia siete e cosa ricercate in uno shooting fotografico;
voi capirete se ciò che avete sempre immaginato può essere rappresentato dal mio stile fotografico.

Cosa succede dopo

Al termine di questo primo appuntamento, potranno succedere due cose:
o vi “innamorerete” perdutamente di me o mi odierete. Spero sempre che cupido abbia usato bene le sue frecce!
Qualunque sia la vostra prima impressione, vi consiglierò comunque di prendervi il vostro tempo e di decidere con calma.
Il servizio fotografico sarà la vostra scatola dei ricordi ed è importante che i vostri ricordi siano custoditi nel modo giusto.
Vi esorterò a valutare bene anche le altre offerte e, solo dopo, di ricontattarmi.
Durante questo periodo di valutazione, rimarrò comunque a vostra completa disposizione per altre domande,
così da accompagnarvi verso una scelta consapevole.

Se, infine, sarò io il “prescelto”, bhè… allora si che ci divertiremo!
Dal momento del “nostro sì” al momento del vostro sì,
ci sentiremo spesso (se ne avrete voglia) e si creerà un rapporto di fiducia e amicizia.
Quando si pensa ad un rapporto professionale,
si pensa a qualcosa di freddo e distaccato.
Io voglio andare oltre lo scambio di prestazioni:
io cerco sempre di creare un rapporto continuativo e amichevole con i miei sposi.
Conoscervi, condividere con voi momenti del percorso organizzativo,
vivere insieme a voi la vostra quotidianità, mi aiuterà nel mio lavoro.
Le mie foto parleranno di voi in tutto e per tutto,
perché dietro l’obiettivo ci sarà un professionista che è diventato un amico e che vi conosce e sa cosa volete.

Il primo incontro con il fotografo è importante per diversi motivi:
delineerà ancora una volta lo stile del vostro matrimonio e vi farà capire da subito se c’è empatia con
il professionista che avete davanti.
L’empatia è importantissima in questo caso:
il fotografo dovrà cogliere momenti per voi importanti senza che voi ve ne accorgiate e se non c’è empatia,
se non ha ben capito come siete e cosa volete, il risultato finale non sempre sarà ottimale.
Tenetelo a mente in ogni scelta che farete durante tutto il percorso organizzativo.
L’empatia è importante: è un consiglio da amico!

CONTATTAMI

info@giuseppebruno.com